//
Archivio

Twitter

Questo tag è associato a 12 articoli.

Editori che cinguettano

Da qualche giorno sono disponibili per Apogeo otto piccoli eBook dedicati al cambiamento epocale che l’editoria sta attraversando. Otto tavole da surf messe a disposizione per tutti quelli che, se non vogliono essere travolti dallo tsunami dell’editoria, possono provare a cavalcarlo. L’ascesa degli eBook sta di fatto modificando in modo radicale ciò che fino a … Continua a leggere

Twitter factor: partecipare e informare

Twitter factor è un ottimo saggio su come sta cambiando e quanto già è cambiato il giornalismo, soprattutto di stampo internazionale. Non starò qui a ripetere dell’importanza della rete, ma di certo è proprio da lì che dobbiamo partire per raccontare come il panorama informativo è mutato. Augusto Valeriani l’autore di questo libro traccia un … Continua a leggere

Quando la rete si infiamma

Furore compulsivo È una pratica ormai assodata, sono movimenti che si ripetono attivati da meccanismi sempre più visibili. L’indignazione in rete si diffonde velocemente. Da una notizia prende il via una partecipazione capillare che poi pesa, si fa sentire, se i numeri crescono. Oggi, accanto ai blog che ancora persistono, sono gli ambienti social che … Continua a leggere

Se la televisione diventa social: il caso di #StarAcademy

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Star Academy, nuovo talent di Rai Due in sostituzione al format di X Factor passato a Sky. Le precedenti edizioni di X Factor hanno rappresentato un ottimo caso di interazione tra televisione e rete, in particolare su Friend Feed, durante le esibizioni gli utenti si … Continua a leggere

Tunnel immaginari e “Popoli della Rete”

Ci risiamo. Stavolta tocca a Mariastella Gelmini e alla vicenda del tunnel che dal CERN di Ginevra arriva fino al Gran Sasso. Ironia, sberleffo e creatività si sono ripresentate massicciamente in rete riproducendo le dinamiche già in passato analizzate con le vicende dei #morattiquotes. Per il caso #tunnelgelmini ho trovato diverse considerazioni interessanti che meritano … Continua a leggere

Lezione dei referendum: confrontarsi è meglio che tacere

Prendiamo fiato. Guardiamoci attorno e proviamo a capire un paio di cose riguardo questi referendum. Prima di tutto una confessione: lo ammetto, un risultato del genere non riuscivo proprio a concepirlo. Mi sembrava un’impresa titanica riuscire a raggiungere il traguardo del quorum considerati i precedenti spesso e volentieri contraddistinti da un forte astensionismo. Stavolta invece … Continua a leggere

La rete non sta a guardare: risultati comunicativi della campagna elettorale di Milano

Ho tentato di raccontare qui nel blog quello che vedevo e osservavo durante gli ultimi colpi di campagna elettorale, perché da raccontare ce n’era davvero tanto. Adesso, a bocce ferme, abbiamo tra le mani qualcosa con la quale fare i conti. Che roba è? Be’, diciamo che è un miscuglio di elementi da scindere e … Continua a leggere

Il caso del quartiere di Sucate

Henry Jenkins nel saggio Cultura convergente discute ampiamente del ruolo attivo degli utenti connessi durante le campagne elettorali. Analizzando attentamente alcune pratiche adottate nel manipolare le immagini, i video, le dichiarazioni, gli spot elettorali dei candidati alla presidenza americana, Jenkins indica un vero e proprio intervento degli elettori nel dibattito politico. Nel tempo tali pratiche si … Continua a leggere

Se tutti scrivono tutto chi difenderà la qualità?

Se tutti scrivono tutto, allora la quantità andrà ad appiattire la qualità. Sembra filare come ragionamento e, a prima vista, il web è l’esempio per eccellenza: la scrittura è una pratica altamente diffusa, praticamente tutti o quasi gli utenti ne fanno uso. Certo, non tutti quelli che scrivono in rete lo fanno pensando alla qualità … Continua a leggere

Protestare con i baloon, Persepolis 2.0

Quello che sto scrivendo è una cosa di un po’ di tempo fa, ma credo abbia ancora valore discuterne. Durante le durissime giornate di contestazione in Iran, che mediaticamente hanno raggiunto il picco con la morte in video della giovane Neda, la rete ha coperto un ruolo essenziale nella diffusione di informazioni non solo per … Continua a leggere

Tweet dal Patassa

Vecchi post