//
Archivio

Televisione

Questo tag è associato a 16 articoli.

Se la televisione diventa social: il caso di #StarAcademy

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Star Academy, nuovo talent di Rai Due in sostituzione al format di X Factor passato a Sky. Le precedenti edizioni di X Factor hanno rappresentato un ottimo caso di interazione tra televisione e rete, in particolare su Friend Feed, durante le esibizioni gli utenti si … Continua a leggere

Se i videogames sono più pericolosi di un Borghezio o di un Feltri

Lo so, entrare nel merito dei servizi proposti dal Tg1 è come sparare sulla Croce Rossa, ma qualcuno deve pur farlo. Pochi giorni fa l’attentissima redazione dell’ammiraglia Rai propone il servizio qui sopra: la strage norvegese messa in pratica dalla follia lucida di Anders Behring Breivik trova una forte assonanza con i (tenetevi forte) videogames. … Continua a leggere

La rete è un’altra cosa, spiegatelo a Brunetta

C’è poco da fare, la ricostruzione dei fatti del Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta sul caso “questa è la peggiore Italia” dimostra quanto non ci si capisca nulla di rete. O meglio, quanto una certa classe politica (o una certa quota del paese, per allargare il campo) ancora non riesca a comprendere la logica … Continua a leggere

La Rai non ascolta, anzi, ti manda in questura

Stamattina il gruppo di cittadini Valigia Blu ha organizzato una manifestazione pacifica e civile di fronte la sede della Rai di Viale Mazzini per chiedere al servizio pubblico maggiore informazione riguardo i referendum del 12 e 13 giugno e soprattutto chiarezza nella comunicazione delle date referendarie. Nei giorni scorsi sia il Tg1 che il Tg2 … Continua a leggere

Fare rete oltre la rete: tentare di far conoscere i referendum, nonostante la tv

Ciò che dona energia e soprattutto porta i cittadini a votare per questo referendum è una comunicazione diffusa ed efficace. Sulla seconda caratteristica ci sono diversi casi che dimostrano tale efficacia e che confermano quanto e come la partecipazione di chi si fa promotore e divulgatore dei quesiti referendari porta a risultati comunicativi notevoli. La … Continua a leggere

La rete non sta a guardare: risultati comunicativi della campagna elettorale di Milano

Ho tentato di raccontare qui nel blog quello che vedevo e osservavo durante gli ultimi colpi di campagna elettorale, perché da raccontare ce n’era davvero tanto. Adesso, a bocce ferme, abbiamo tra le mani qualcosa con la quale fare i conti. Che roba è? Be’, diciamo che è un miscuglio di elementi da scindere e … Continua a leggere

“Liberi di…” far fuori Current

La notizia sta rimbalzando su tutti i media: Sky Italia vuole far fuori dalla propria offerta di canali Current, il canale indipendente fondato da Al Gore. Ieri sera la vicenda ha avuto ulteriore visibilità durante Annozero, dove l’ex candidato alla presidenza americana ha illustrato nel dettaglio la vicenda che sembrerebbe essere questa: News Corp di … Continua a leggere

Signora mia, i bambini non fantasticano più

Tutti noi ci confrontiamo quotidianamente con degli schemi mentali. Per schema mentale intendo un concetto profondamente radicato nella coscienza comune che si attiva nella mente di ognuno ogni qualvolta vengano affrontati determinati aspetti. Spesso e volentieri è lo stesso clima mediatico ad accentuare, o alimentare, lo schema mentale. È il caso dei giovani rapportati alle … Continua a leggere

Veniamo in pace, sempre

A coprire il cielo un enorme astronave, l’ennesimo colosso spaziale parcheggiato sulle teste dei newyorkesi. Con una differenza però, questa volta la pancia dell’astronave si trasforma in un maxi schermo dove appare una bella donna, carnagione leggermente scura, labbra carnose e sguardo celestiale. Nessuna catastrofe. Tutti i cittadini, prima spaventati a morte, ora stanno con … Continua a leggere

Porno pomeridiano

La scorsa settimana durante la trasmissione Uomini e donne, è andato in onda anche questo frammento pubblicato qui sopra. Si tratta di un’esterna, dove il tronista (colui che deve scegliere quale ragazza “maritare”) incontra in separata sede una delle pretendenti. Tutto sembra calcare la classica situazione da film porno. L’abbigliamento della ragazza scaccia qualsiasi dubbio: … Continua a leggere

Tweet dal Patassa

Vecchi post