//
Archivio

Politica

Questo tag è associato a 16 articoli.

Viaggio poco serio tra i nuovi simboli dei partiti – puntata 1

Iniziamo un breve e (ahimè per voi) sfortunatissimo viaggio poco serio tra i nuovi simboli dei partiti che ad ogni campagna elettorale spuntano come funghi a destra, sinistra e centro. Caso tipico dalle nostre parti, quando c’è la chiamata alle urne la politica de noantri conia un numero decisamente cospicuo di nuovi simboli politici, frutto … Continua a leggere

Provano ad ammazzare i blog

La stanno infilando nel pacchetto di misure sulla riforma delle intercettazioni, più precisamente al Comma 29, la norma “ammazza blog” potrebbe essere approvata in breve tempo e provocare un vero e proprio attacco alla libertà di espressione. Nessuna retorica. Qui c’è il concreto e sistematico tentativo di mettere a tacere una fetta consistente della rete. … Continua a leggere

La rete è un’altra cosa, spiegatelo a Brunetta

C’è poco da fare, la ricostruzione dei fatti del Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta sul caso “questa è la peggiore Italia” dimostra quanto non ci si capisca nulla di rete. O meglio, quanto una certa classe politica (o una certa quota del paese, per allargare il campo) ancora non riesca a comprendere la logica … Continua a leggere

Lezione dei referendum: confrontarsi è meglio che tacere

Prendiamo fiato. Guardiamoci attorno e proviamo a capire un paio di cose riguardo questi referendum. Prima di tutto una confessione: lo ammetto, un risultato del genere non riuscivo proprio a concepirlo. Mi sembrava un’impresa titanica riuscire a raggiungere il traguardo del quorum considerati i precedenti spesso e volentieri contraddistinti da un forte astensionismo. Stavolta invece … Continua a leggere

La rete non sta a guardare: risultati comunicativi della campagna elettorale di Milano

Ho tentato di raccontare qui nel blog quello che vedevo e osservavo durante gli ultimi colpi di campagna elettorale, perché da raccontare ce n’era davvero tanto. Adesso, a bocce ferme, abbiamo tra le mani qualcosa con la quale fare i conti. Che roba è? Be’, diciamo che è un miscuglio di elementi da scindere e … Continua a leggere

Red Ronnie, il quartiere Sucate e gli epic fail delle campagne elettorali

Siamo agli sgoccioli di queste campagne elettorali infuocate dove il voto amministrativo ha assunto, come spesso accade, la portata nazionale. Al di là dei risultati che andremo a conoscere abbiamo comunque un dato certo: il web è tra gli strumenti adottati ed utilizzati per comunicare e dibattere i temi politici, è un fatto assodato, oggi … Continua a leggere

Il caso del quartiere di Sucate

Henry Jenkins nel saggio Cultura convergente discute ampiamente del ruolo attivo degli utenti connessi durante le campagne elettorali. Analizzando attentamente alcune pratiche adottate nel manipolare le immagini, i video, le dichiarazioni, gli spot elettorali dei candidati alla presidenza americana, Jenkins indica un vero e proprio intervento degli elettori nel dibattito politico. Nel tempo tali pratiche si … Continua a leggere

Red Ronnie e “l’effetto Pisapia”: invasioni ironiche su Facebook

Da qualche giorno Red Ronnie ha scelto di lasciare in mano agli utenti di Facebook la sua pagina e di continuare a comunicare tramite un blog che ha messo su in fretta e in furia. Motivo? Da venerdì scorso la pagina è diventata di fatto degli utenti che ogni giorno scrivono in media 80.000 messaggi. … Continua a leggere

“Liberi di…” far fuori Current

La notizia sta rimbalzando su tutti i media: Sky Italia vuole far fuori dalla propria offerta di canali Current, il canale indipendente fondato da Al Gore. Ieri sera la vicenda ha avuto ulteriore visibilità durante Annozero, dove l’ex candidato alla presidenza americana ha illustrato nel dettaglio la vicenda che sembrerebbe essere questa: News Corp di … Continua a leggere

Di notte il presidente piange?

Il professore universitario Coleman Silk utilizzò il termine ‘spooks’, spettri,  per definire alcuni suoi alunni che non si erano mai presentati alle sue lezioni. Gli studenti erano neri, la cosa passò come un voluto attacco al colore della pelle, un termine ironico e allo stesso tempo dispregiativo. Il professore Coleman Silk non aveva mai visto … Continua a leggere

Tweet dal Patassa

Vecchi post