//
Archivio

New Media

Questo tag è associato a 15 articoli.

Twitter factor: partecipare e informare

Twitter factor è un ottimo saggio su come sta cambiando e quanto già è cambiato il giornalismo, soprattutto di stampo internazionale. Non starò qui a ripetere dell’importanza della rete, ma di certo è proprio da lì che dobbiamo partire per raccontare come il panorama informativo è mutato. Augusto Valeriani l’autore di questo libro traccia un … Continua a leggere

Lezione dei referendum: confrontarsi è meglio che tacere

Prendiamo fiato. Guardiamoci attorno e proviamo a capire un paio di cose riguardo questi referendum. Prima di tutto una confessione: lo ammetto, un risultato del genere non riuscivo proprio a concepirlo. Mi sembrava un’impresa titanica riuscire a raggiungere il traguardo del quorum considerati i precedenti spesso e volentieri contraddistinti da un forte astensionismo. Stavolta invece … Continua a leggere

Confronti in Wikipedia

C’è un dato: la versione inglese di Wikipedia dal 2006 non aumenta il numero di utenti partecipanti al progetto. Insomma, esiste un gruppo consolidato che collabora, ma tale gruppo non riesce ad accogliere nuovi soggetti interessati. Nell’ultimo numero dell’Internazionale c’è un interessantissimo articolo dedicato a Wikipedia ed alle tensioni interne della comunità. Se davvero il … Continua a leggere

L’insofferenza della politica italiana per gli spazi liberi e partecipativi

Il giorno dopo il gesto di violenza di Tartaglia nei confronti di Berlusconi ho preso a scrivere su Facebook finti dispacci Ansa. Notizie assurde, al limite del surreale, ma capaci di sopravvivere nel clima mediatico del paese, con un pizzico di ironia in più mi sono distaccato dall’assurdità delle informazioni e magari ho sdrammatizzato un … Continua a leggere

Topo da combattimento

Avevo già scritto qualcosa di simile un po’ di tempo fa per Dante’s Inferno e le reinterpretazioni di un storia (e tutto quello che porta con sé) attraverso le modalità del videogame. Ora c’è un altro caso interessante, riguarda Topolino e più da vicino l’immagine fino ad ora proposta dalla Walt Disney. Da tempo in … Continua a leggere

Se tutti scrivono tutto chi difenderà la qualità?

Se tutti scrivono tutto, allora la quantità andrà ad appiattire la qualità. Sembra filare come ragionamento e, a prima vista, il web è l’esempio per eccellenza: la scrittura è una pratica altamente diffusa, praticamente tutti o quasi gli utenti ne fanno uso. Certo, non tutti quelli che scrivono in rete lo fanno pensando alla qualità … Continua a leggere

A che ora è la fine dei blog?

Siamo davvero giunti alla fine dei blog? Un articolo di qualche settimana fa pubblicato su Wired profila, o meglio, dichiara il tramonto di questo strumento. A confermarlo ci sono i numeri: stando a quanto dice Technorati nel 2008 si contavano intorno ai 133 milioni di blog, di questi però solo 7,4 milioni erano stati aggiornati … Continua a leggere

Intervista a Luca Piergiovanni, il “Professor Podcast”

Poco meno di un mese fa avevo scritto del professore Luca Piergiovanni che con la sua classe, la 3°B della scuola media di Faloppio, sta portando avanti un interessantissimo progetto: fare podcasting a scuola. Dopo il post che ho scritto il prof si è fatto sentire, ringraziandomi per ciò che avevo pubblicato sul mio blog. … Continua a leggere

Una bufala mediatica niente male

Quella di dar vita ad una bufala mediatica che poi si diffonde nei canali comunicativi è una pratica che mi affascina. È un’ottima esercitazione per vedere “che effetto fa” provocare una destabilizzazione nel normale equilibrio del sistema dei media. I Wu Ming ne sanno qualcosa, in passato infatti con il progetto Luther Blissett sperimentarono nella … Continua a leggere

Podcast dalla 3°B

Mi ricordo i tempi in cui i telegiornali mandavano in onda filmati sgranati dove i bulli picchiavano i loro compagni disabili, sfasciavano le aule, toccavano il sedere all’insegnante. Erano i tempi del video bullismo. Ecco i risultati dell’introduzione delle nuove tecnologie nelle aule scolastiche, dicevano gli esperti. Mi ricordo la psicologa di turno mandata in … Continua a leggere

Tweet dal Patassa

Vecchi post