//
Stai leggendo...
diario

Provano ad ammazzare i blog

La stanno infilando nel pacchetto di misure sulla riforma delle intercettazioni, più precisamente al Comma 29, la norma “ammazza blog” potrebbe essere approvata in breve tempo e provocare un vero e proprio attacco alla libertà di espressione. Nessuna retorica. Qui c’è il concreto e sistematico tentativo di mettere a tacere una fetta consistente della rete.

Di che cosa si tratta? Il Comma 29 estende parte del meccanismo legislativo in materia di stampa presente nella legge numero 47 del 1948, all’articolo 8, che prevede l’utilizzo dello strumento di rettifica. Il Comma 29 estende la rettifica a tutti i “siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica”. Il comma prevede che, qualora si ritenesse opportuno e individuato l’autore di una informazione pubblicata e diffusa via web, la rettifica deve essere attuata entro le 48 ore dal momento in cui è stata comunicata. Da quanto si comprende la rettifica deve avvenire “senza commento”, quindi tale indicazione fa pensare che non sarà possibile aggiungere ulteriori informazioni riguardo la notizia rettificata. Se la rettifica non avviene entro le 48 ore scatta una sanzione fino a 12.500 euro.

Ma ecco che arriviamo al tema centrale e decisamente più inquietante del provvedimento. Prendiamo come esempio un blogger che, documenti alla mano, scrive riguardo la colpevolezza di un tale. Ecco, il tale se ritiene che tale informazioni o atti siano lesivi della dignità o della verità, può chiedere la rettifica. Attenzione: qui si parla non solo di verità, ma anche di dignità: insomma, se il blogger ha scritto qualcosa di vero può essere comunque punito perché l’informazione pubblicata lede la dignità del soggetto indicato nella notizia. Cosa ancor più grave: l’esercizio di rettifica è in mano a colui che si ritiene leso dalla notizia da rettificare.

Non finisce qui. Perché tale comma, che di fatto estende lo strumento di rettifica utilizzato per la stampa anche alla rete, non equipara la prima con la seconda e quindi nessun blog potrà far uso dell’insequestrabilità assicurata invece alla stampa. È chiaro l’intento di rendere davvero debole qualsiasi strumento di difesa per i blogger e per coloro che scrivono ed informano in rete.

Il comma 29 è orientato a “placcare” la rete, ad agire con una vera e propria stretta anti democratica sulla libertà di espressione. Se il comma 29 passasse si agirebbe pesantemente soprattutto contro chi nel web informa e cerca ogni giorno di raccontare questo paese nonostante tutto. Se il comma 29 venisse approvato, anche il principio di verità, sul quale un sistema democratico dovrebbe (in teoria) poggiare, verrebbe sostituito in nome di una difesa della “dignità” di colui che senza giri di parole rappresenterebbe il censore.

Per avere un quadro chiaro della legge consiglio l’ottimo sunto riportato da Valigia Blu.

Postilla: Se volete capire come viene intesa la rete da un gruppo di anziani, incompetente sul tema, ma che ha il diritto di disquisire sul primo canale del comma “ammazza blog”, allora fatevi del male e guardatevi un passaggio di “Porta a porta”.

Segnalazione: Giovedì 29 settembre la Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI) organizza la mobilitazione contro il bavaglio dei media, dalle 15 alle 18 Piazza del Pantheon a Roma.

Informazioni su andreapatassini

Andrea Patassini detto Patassa si occupa di tecnologie per l'apprendimento, e-learning, coding e pensiero computazionale. Appassionato di fumetti (in tutte le salse), deve capire come far entrare in libreria tutti i numeri del Topo.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tweet dal Patassa

Vecchi post

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: