//
Stai leggendo...
Recensione

Leggere è una necessità

La faccio breve, o almeno ci provo: ho letto un po’ di tempo fa Nina Nihil giù per terra di Marta Casarini, terminata l’ultima pagina mi sono messo a scriverle una mail. Una mail lunga che riportava alcune mie riflessioni riguardo il suo romanzo (che ho trovato davvero interessante e che, qualora siate interessati al mio commento, potete passare di qui per leggervelo), una mail che sì, analizzava la storia, ma che in fin dei conti altro non era che la descrizione di un’esperienza di lettura. Mi piace leggere, e questo si sa, mi piace giocare con il suono delle parole che passano per la mia mente, mi piace soffermarmi sulle pause, stupirmi del punto e virgola, immergermi nella storia e provare a sentire addosso quello che l’autore mi vuole raccontare. Ecco, la mail inviata a Marta era una dichiarazione d’amore per la lettura, per tutto questo, un tratteggio (spero confezionato decentemente) di ciò che amo fare, leggere appunto.

Ora, ciò non vuol dire che il testo in questione passi in secondo piano. Anzi, è l’esatto contrario: è proprio il romanzo di Marta ad avermi fatto pensare che la lettura è un momento importante. Sinceramente potrei dire che la lettura per me è una necessità, con un pizzico di inquietudine penso che non starei così bene senza più libri intorno a me. Lo dico senza ammantarmi di tutta quella retorica sulla bellezza e sull’importanza del leggere, senza quel voler distinguersi che, da quando il medium libro è stato affiancato da altri medium, porta spesso i lettori ad assumere posizioni ghettizzanti. Leggo perché sento la voglia di farlo, senza considerarmi tra le fila di una piccola e dorata elite di lettori schifati dai barbari dei nostri tempi, e il romanzo di Marta me lo ha ricordato. Da quando c’è lo schermo del computer oltretutto la mia voglia di leggere è aumentata, forse migliorata (alla faccia di tutti gli apocalittici del ‘aiuto, siamo una residua minoranza in un mondo di alienati dalla tv-internet-videogame’). aNobii per me è terra di caccia dove fiutare, inseguire e acchiappare un romanzo, e dove soprattutto ho la possibilità di confrontarmi con chi legge o con chi scrive. Potrei stare alla tastiera un altro bel po’ di tempo per elencarvi tutte quelle persone che mi hanno parlato delle loro letture raccontandomi cosa hanno provato leggendo un certo libro. È grazie al loro che, probabilmente, sono migliorato come lettore, affinando gli strumenti che ho a disposizione, scoprendo nuove splendide storie, permettendomi di scrivere questo post. E’ grazie alle parole spese (anche) per me che ho preso parte a riflessioni mai considerate, che ho visitato luoghi della lettura prima sconosciuti. Sono sprofondato in storie splendide riportando in superficie quello che ho trovato, mettendolo qui, in questo spazio, proprio come hanno fatto gli altri per me.

Poco dopo mi è arrivata la risposta di Marta. Mi raccontava che tra i complimenti ricevuti per il suo romanzo, ce ne era uno che l’aveva colpita particolarmente. Qualcuno le diceva che dopo averla letta era stato preso dalla voglia di mettersi a scrivere. Per uno scrittore una cosa del genere, mi scriveva Marta, è pura adrenalina, è come quando si mangia un piatto buonissimo e si vuole cucinarlo a casa, o almeno provarci. Ora mi trovo a scrivere, a scrivere di quello che ho provato leggendo il suo romanzo, ancor di più a scrivere della voglia e della necessità di leggere. Per un lettore roba del genere è pura adrenalina.

Mercoledì 31 marzo alle ore 18 presento insieme a Marta il suo romanzo presso la libreria Rinascita in Via Prospero Albino, 48. Parleremo del libro, di quello che ho scritto qui sopra e di molto altro ancora, se siete nei paraggi o se avete tempo, siete i benvenuti.

Informazioni su andreapatassini

Andrea Patassini detto Patassa si occupa di tecnologie per l'apprendimento, e-learning, coding e pensiero computazionale. Appassionato di fumetti (in tutte le salse), deve capire come far entrare in libreria tutti i numeri del Topo.

Discussione

Un pensiero su “Leggere è una necessità

  1. Continui a curare un blog molto interessante. Prosit!

    Pubblicato da Maurizio | aprile 3, 2010, 6:40 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tweet dal Patassa

Vecchi post

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: