//
Stai leggendo...
Recensione

Ritorno

È da parecchio che non scrivo sul blog. Torno e riporto qui qualche lettura che mi ha accompagnato in questo tempo di silenzio. Musica per camaleonti di Truman Capote più che una raccolta di racconti, è una carrellata sui diversi modi di scrivere. Che Capote fosse un tipo forte questo lo sapevo, assaggiarlo, però, è tutta un’altra storia. Sono diversi i racconti che meriterebbero di essere menzionati, qui mi limito a segnarveli un paio: Bare intagliate a mano e Una bellissima bambina. Il primo mescola tecniche giornalistiche con tensione da thriller di prima scelta, il secondo è un ritratto meraviglioso di Marilyn Monroe visto con gli occhi di Capote.

Altro bel libro è Sozaboy di Ken Saro-Wiwa. La vita dello scrittore nigeriano meriterebbe un post intero, qui vi consiglio la voce su Wikipedia. Sozaboy racconta la storia Mene, un ragazzo nigeriano che vive con sua madre nel tranquillo villaggio di Dukana e che, con tutta l’ingenuità del mondo, si troverà a vestire la divisa militare ed affrontare una terribile guerra civile. È una storia semplice, fatta di azioni e pensieri semplici, quelli di un ragazzo che verrà preso e sbattuto da una parte all’altra del paese, quel suo paese attanagliato da una guerra che neanche conosce. I morti, per Mene, sono la conseguenza di qualcosa di incomprensibile. L’orrore delle bombe, la desolazione del suo villaggio distrutto, la vita militare, tutto questo è descritto con un’ingenuità disarmante, così nitida, così fragile, da rendere la storia un meccanismo perfetto.

Infine vi segnalo Tutti i racconti di Roald Dahl, sì quello de La fabbrica di cioccolato. Ma attenzione, seppur il romanzo che lo ha reso famoso si distingue per una sottile cattiveria (vi ricordate la fine che fanno i bambini golosi?) qui, nei suoi racconti, tutto ciò si condensa in brevi racconti con finali, spesso, spiazzanti, e molto più crudeli. Sono tante le storie, alcune spassosissime, altre invece più riflessive, come nella serie di racconti incentrati sull’esperienza di Dahl nella Seconda Guerra Mondiale con la RAF.

Piccola e conclusiva riflessione: negli ultimi tempi leggo parecchi racconti. È un processo spontaneo, insomma, non c’è stato alcuna decisione consapevole, forse più un’esigenza inconscia che si espressa liberamente. Quando penso ai racconti mi viene in mente Carver che in un’intervista dichiarava di scrivere racconti perché nei primi tempi, quando non se la passava bene economicamente, aveva poco tempo per scrivere, un romanzo era qualcosa di troppo lungo. Nel mio caso, se ci penso bene, la mia dieta di letture quotidiane è contraddistinta per lo più da scritti brevi. Articoli, capitoli, recensioni, racconti, commenti, post, sms, che altro ancora? E devo dire che tra le 700 e rotte pagine di un Dostoevskij e un racconto di Carver, beh, vince ancora quest’ultimo.

Poi qualcuno si domanderà perché di questi tempi prediligo i testi brevi e poi scrivo post infiniti. Anche voi avete ragione.

Annunci

Informazioni su andreapatassini

Andrea Patassini detto Patassa si occupa di tecnologie per l'apprendimento, e-learning, coding e pensiero computazionale. Appassionato di fumetti (in tutte le salse), deve capire come far entrare in libreria tutti i numeri del Topo.

Discussione

Un pensiero su “Ritorno

  1. ho sempre apprezzato il testo breve, la capacità di spiegare in uno spazio ristretto un concetto completo, non ho mai amato i testi lunghi, oltre le 400 pagine sono impensabili per me, paiono portarmi via troppo tempo, ma sono impressioni personali, baci

    Pubblicato da Naima | gennaio 23, 2010, 7:48 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tweet dal Patassa

Vecchi post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: