//
Stai leggendo...
Recensione

Come un’altalena, L’amore a Londra e in altri luoghi

amore-a-londra-e-in-altri-luoghiQuesto libro è come un’altalena. Quando la spinta è forte, allora riesci a vedere aldilà di ciò che hai intorno. Se la spinta è debole, o proprio non c’è, allora resti all’interno di una piccola recinzione. L’amore a Londra e in altri luoghi di Flavio Soriga è così, un libro altalenante. È composto da diversi racconti, alcuni brevi, altri più lunghi. Due in particolare, Aprile e Il congiacente li ho trovati davvero dei bei racconti, gli altri francamente sono scivolati via senza lasciar nulla se non qualche immagine sfocata. Ho provato, soprattutto nel primo racconto, la netta sensazione di leggere una storia che respira, che vive, che ti accompagna al suo interno. È come se lo scrittore avesse dato tutto se stesso in quella storia lasciando al resto del libro poco altro. C’è il profumo della terra del Sud, del colore accesso della sua natura e degli occhi profondi di chi la vive. Il mare è un ostacolo o un rifugio, a seconda dell’animo che vive nei personaggi. Poi c’è Il congiacente dove, a mio modo di vedere, ritrovo un narrare leggero e coinvolgente; anche in questo racconto l’altalena è spinta con vigore e il libro riprende a guardare lontano, ad aprirsi. In questa storia l’amore viene sviscerato attraverso un’analisi molto accurata, per nulla distaccata o metodica, ma affrontata con impeto e impazienza (come una “fame d’amore”) che rende la lettura, come dire, sentita. Ci sono dei momenti di vera e propria sospensione, una staticità che provoca dei vuoti dove i personaggi prendono l’amore che trovano, senza troppe pretese, senza troppi pensieri. E poi c’è una certa accuratezza nel descrivere “come ci si innamora” in tutte le sue sfaccettature: dalla scoperta, alla mancanza, passando per l’attrazione e l’istinto. C’è coinvolgimento, c’è calore.

Ripeto, mi sembra che l’autore abbia speso quello che aveva in questi due racconti, il resto non mi ha trasmesso poi tanto. Nelle altre storie mi è sembrato tutto un pò troppo asciutto, un pò affrettato. Non nego le qualità dello scrittore che, per i due racconti sopra citati, merita di essere letto ed apprezzato, ma in un’ottica complessiva il libro resta in ombra.  Eppure sono curioso di leggermi Sardinia blues, girando per la Rete ho trovato commenti davvero interessanti. Un altro libro da mettere nella lista dei desideri.

Annunci

Informazioni su andreapatassini

Andrea Patassini detto Patassa si occupa di tecnologie per l'apprendimento, e-learning, coding e pensiero computazionale. Appassionato di fumetti (in tutte le salse), deve capire come far entrare in libreria tutti i numeri del Topo.

Discussione

5 pensieri su “Come un’altalena, L’amore a Londra e in altri luoghi

  1. mmmmm da provare!!!!!
    😉

    riguardo a King… sai che stanno preparando un remake di IT?
    chissa che esce fuori!

    😉

    a bello!!!! buon lavoro ed un abbraccio

    ho mandato i manostritti di qua e di la… vedremo! quando hai qualche nome, manda manda!

    ciaoooooo

    Pubblicato da adrio | marzo 23, 2009, 8:17 am
  2. lo sto leggendo e mi sembra una bella esplorazione dell’amore a 360 gradi senza limiti di identità o classe…l amore e il dolore colpisce tutti e Soriga coglie aspetti per me belli belli di questo duplice sentimento!!!

    Pubblicato da lacercatrice | marzo 24, 2009, 4:44 pm
  3. @adrio:in bocca al lupo per il tuo libro!
    @lacercatrice:non so, io questa esplorazione non l’ho sentita tra le pagine. Di certo, quei due racconti che ho indicato, a mio parere, mi sembrano due bei spaccati di amore. Per il resto è tutto un pò così e così. Tu hai letto Sardinia Blues?

    Pubblicato da patassa | marzo 24, 2009, 6:46 pm
  4. si ho letto anche sardinia blues, ma L’amore a Londra lo preferisco…l’ho piu sentito mio come dire. Forse perché in molti racconti mi ci sono ritrovata!!

    Pubblicato da lacercatrice | marzo 25, 2009, 11:56 am
  5. @lacercatrice:bene, se mi capita tra le mani mi piacerebbe confrontarmi con te. Spero di leggerlo presto (ma la mole di libri ancora da leggere mi dice di no…). Grazie per i tuoi commenti! 🙂

    Pubblicato da patassa | marzo 27, 2009, 8:57 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tweet dal Patassa

Vecchi post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: