//
Stai leggendo...
Andrea Pazienza, Fumetti, immaginazione, intimistico, letture, Recensione, Storie

Un ricordo ci lega, LMVDM il libro di Gipi

lmvdmLeggendo LMVDM (La Mia Vita Disegnata Male) di Gipi pensavo alla grandissima abilità del fumettista di saper riportare su carta le sensazioni provate lungo un’intera vita. Non solo disegni, per nulla disegnati male oltretutto, ma anche una lirica profonda, asciutta si, ma non rinchiusa in un ruolo marginale. Al contrario, le parole per Gipi assumono un ruolo narrativo di prim’ordine. Ho scritto un breve commento su aNobii considerando questo libro e, più in generale, i lavori che Gipi ha proposto in questi anni, un vero e proprio sollievo dopo il lungo e triste periodo di silenzio di un certo tipo di fumetto italiano segnato dalla morte di Andrea Pazienza. Ora, non voglio assolutamente considerare LMVDM un semplice palliativo, credo che questo libro vada oltre, non si limita a colmare una mancanza, ma prova ad aprire nuovi percorsi narrativi indipendenti.
Un ricordo che ho di Pazienza sta racchiuso in una vignetta, un suo ricordo da bambino, quando poggiava un numero di Topolino sul viso per coprirsi dal sole estivo e si inebriava con l’odore della carta stampata. Da questo suo ricordo nasce un’empatia, un filo invisibile che lega me, in quanto lettore, a Paz, in quanto narratore. Anche se non ho mai conosciuto Pazienza (vuoi perché quando rimasi folgorato dalle sue storie lui, purtroppo, era già scomparso), lo considero una persona che mi ha donato parte della sua esperienza, e questo ci accomuna in qualche modo. Così vale per Gipi. LMVDM è una lunga confidenza, una mano tesa, un contatto, una conversazione. Chi racconta si considera uno che, seduto di fronte a te, ti racconta della sua vita in modo sincero evitando inutili imbarazzi o vergogne che renderebbe la storia meno vera, meno sincera.

Quando in un romanzo nasce un’empatia tra narratore e lettore, allora tutto va per la giusta direzione: le parole si fermano nella mente, restano vive anche quando il libro è terminato e, spesso, fungono da esperienza per azioni o situazioni che comunemente viviamo. Quando questo accade con un fumetto, l’empatia si manifesta sia nelle parole, sia nelle immagini condivise, io e l’autore sappiamo, entrambi, come figurativamente è accaduto un fatto e un tratto di china o una sfumatura di acquerello sono il terreno in comune dove aprire un dialogo, un confronto.

Informazioni su andreapatassini

Andrea Patassini detto Patassa si occupa di tecnologie per l'apprendimento, e-learning, coding e pensiero computazionale. Appassionato di fumetti (in tutte le salse), deve capire come far entrare in libreria tutti i numeri del Topo.

Discussione

4 pensieri su “Un ricordo ci lega, LMVDM il libro di Gipi

  1. aggiornato il link
    e corro a comprare questo gipi (APUSDG era stupendo, ho alte aspettative)

    Pubblicato da sarmizegetusa | novembre 24, 2008, 3:27 pm
  2. mi arriva sabato mi sa…ma la tua recensione è ben fatta! spero di vedere pure la lettura dal vivo quanto prima.
    Condicido il fatto che forse è degno erede di Pazienza…

    Pubblicato da binjip | novembre 24, 2008, 7:00 pm
  3. @sarmizegetusa:è un grande libro a fumetti, Luca Sofri scrive nel suo blog che LMVDM sia il miglior romanzo dell’anno. A me sembra qualcosa di diverso, molto diverso (sicuramente tra le cose migliori lette questo anno).
    @binjip: grazie mille per i complimenti, fanno sempre bene! Io non ho mai assistito ad una lettura dal vivo di Gipi, chi è stato a Ferrara (i tre giorni organizzati dal settimanale Internazionale poco tempo fa) mi ha detto che le letture sono altamente coinvolgenti. Buona lettura!

    Pubblicato da patassa | novembre 25, 2008, 8:23 am
  4. bello il nuovo sito Andrea!! sono sempre qui a leggere le tue recensioni!!

    Pubblicato da Naima | novembre 29, 2008, 7:59 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tweet dal Patassa

Vecchi post

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: