//
Stai leggendo...
diario, Parigi, Raymond Queneau, Zazie nel metrò

Parigi e le parole

Le strade enormi e trionfali di Parigi. Un temporale che sta maturando tra le nuvole partorienti. Un cielo blu, profondamente blu: la mia ultima foto che ho della capitale francese. Lo splendido libro di Raymond Queneau che è stato un grande scrittore. Il suo nome è affiancato a grandissime opere letterarie. Non mi va di scrivere sul suo conto, non ce ne è bisogno, e poi non ne ho voglia.

Leggendo Zazie nel metrò, pensavo a Parigi dove, appunto, è ambientato il romanzo. E’ una città splendida, sdrucciolevole socialmente parlando, intimamente controversa, disegnata con linee romantiche e morbide. Ci sono stato due anni fa, durante un lungo viaggio in treno. Non era la meta finale, ma l’epicentro del viaggio lungo il territorio francese. Parigi mi accolse senza taroccamenti turistici, senza alcun sorriso di gomma. Era lei, punto. E’ questo ciò che più apprezzo delle città, ed è questo che ho ritrovato tra le pagine vergate da Queneau. Il poeta francese la dipinge con colori acquerello delicati, ma intensamente surreali; mostra alcuni tratti della città, pochi, ma ben definiti, il resto va completato dal lettore con i suoi ricordi reali o fantastici. Ecco una delle cose più belle che i libri riservano.

Parigi e i suoi ponti. Parigi e le sue nuvole che ora rilasciano milioni di gocce argentate e fredde, alcune di queste gocciolano ticchettando e scivolando lungo le linee morbide e romantiche. Parigi, Zazie e il suo curioso zio. Passeggiando sul Pont Neuf magari si incontrano le parole surreali e vivide di Raymond Queneau, qualcuna rimane imperlata sul cappotto.

Postilla: la foto in alto è stata scattata dal sottoscritto.

Annunci

Informazioni su andreapatassini

Andrea Patassini detto Patassa si occupa di tecnologie per l'apprendimento, e-learning, coding e pensiero computazionale. Appassionato di fumetti (in tutte le salse), deve capire come far entrare in libreria tutti i numeri del Topo.

Discussione

6 pensieri su “Parigi e le parole

  1. io sono stata a parigi tanti anni fa, in un periodo “non turistico”; bella, bellissima e dal fascino indescrivibile: ho i brividi a pensarci. l’ho girata in lungo e in largo e il mio animo si è infatuato per il suo aroma, la sua armonia, il suo ordine…

    Pubblicato da LauBel | novembre 23, 2007, 10:53 am
  2. [la foto in alto è bellissima]

    Parigi, la città -per me- della pietra. Ci sono stata 3 volte ma l’ho veramente apprezzata solo l’ultima, quando me la sono gustata a piedi ed ho percorso sotto la pioggia battente i Campi Elisi.

    Chissà se è gonfia la Senna oggi.

    Pubblicato da lapilli | novembre 24, 2007, 9:51 am
  3. laubel-noi italiani ammiriamo spesso l’ordine delle grandi città europee e sospiriamo un pò malinconicamente…
    lapilli-E’ vero, Parigi con la pioggia è ancora più bella, più intensa, non so perchè.

    Pubblicato da Andrea Patassa | novembre 24, 2007, 1:57 pm
  4. Bella la foto! Rende tutta la magnificenza di Paris! Ci ho abitato per un po’, in uno studio all’ultimo piano di un palazzo vicino al Louvre, si vedevano i comignoli e fuori dalla porta di casa c’era una fioraia che vendeva fiori incantevoli, colorati e allegri.. les amants du pont- neuf il mio film preferito!

    Pubblicato da Naima | novembre 24, 2007, 6:09 pm
  5. Naima-Wow, vivevi in una zona favolosa! E’ bello notare come ognuno di noi si porti dietro frammenti della esperienza parigina. Aromi, pioggia, pietre e fiori, minuscoli tasselli di un viaggio, di un’esperienza, appunto. 🙂

    Pubblicato da Andrea Patassa | novembre 25, 2007, 10:26 am
  6. Parigi Sexy è bellissima! Cmq si è vero, siamo un pò invidiosi dell’ordine, della civiltà e dell’educazione delle grandi città europee, ma speriamo si possa migliorare….
    🙂

    Pubblicato da Frankie | novembre 28, 2007, 9:49 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tweet dal Patassa

Vecchi post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: